Coltivare le carote nell'orto - Coltivare l'orto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Coltivare le carote nell'orto

Antologia > Tutti gli argomenti > Carote
Coltivare le carote nell'orto

Nelle carote coltivate come ortaggio   le varietà vengono distinte secondo il colore, la lunghezza e la   forma della radice. In Italia si coltivano quasi esclusivamente   varietà rosse o arancioni, che possono essere tonde, mezze lunghe e   lunghe, cilindriche o coniche. In questo poist tutte le informazioni   utili alla coltivazione della carota.
CAROTA PARISER MARKT 5 RACE ATLAS  perfetta per uno spuntino, si mangia cruda in insalate, antipasti o mini verdure a vapore. Le radici rotonde sono deliziosamente dolci e croccanti. Una varietà precocissima  per la coltivazione in giardino (Catalogo Baumaux)


La carota è un ortaggio molto diffuso negli orti, anche se spesso non ha una buona riuscita produttiva per diversi motivi, tra i quali:
- il terreno di coltivazione inadatto, cioè a grana irregolare contenente anche breccia o altre imperfezioni che causano la biforcazione delle radici;
- la letamazione troppo recente che causa marcescenze e cattivi sapori;
- l'azione della mosca della carota, un parassita che può causare la perdita o lo scadimento di gran parte della coltura.

Periodi di semina e raccolta
La carota può essere seminata all'aperto da marzo a settembre (sconsigliato il mese di luglio); Comunque, un piano delle semine e delle raccolte è presentato qui sotto.


Semina e raccolta delle carote
Mese Tipo di semina Raccolta
Gennaio Serra calda Marzo
Febbraio Riparo Aprile-maggio
Marzo Aperto Maggio-giugno
Aprile Aperto Giugno-luglio
Maggio Aperto Agosto
Giugno Aperto Agosto
Luglio Aperto Inverno
Agosto Aperto Inverno
Settembre Aperto Inverno
Ottobre    
Novembre Serra calda Febbraio
Dicembre Serra calda Febbraio-marzo
CAROTA -CHANTENAY- Mezza lunga - Fra le più coltivate per la buona resa in peso delle radici di forma conica.  (Catalogo Ingegnoli)


Il terreno è ricco di breccia, quindi inadatto alla coltivazione delle carote. E' possibile preparare del terreno adatto in una aiuola speciale, o in un vaso grande. Nella figura a destra il vaso viene svuotato fino a 25 cm di profondità.

La carota è una pianta erbacea, annuale per la produzione delle radici e biennale per la produzione del seme. Negli orti si coltiva come annuale, perché sene consumano solo le radici. Queste sono fittonanti, carnose, ingrossate per l'accumulo di sostanze nutritive. La riproduzione avviene per seme. Un grammo di semi ne contiene circa 800; la durata germinativa è di tre-quattro anni, per cui. acquistando i semi di carota, occorre verificare con attenzione la data di confezionamento o di scadenza.

Il vaso si riempie con terriccio fine tendenzialmente sabbioso, che poi viene pressato con moderazione battendolo con un mattone o con il fondo di un altro vaso.

Semina e diradamento
La semina delle carote può essere fatta su file oppure a spaglio. Il seme è piccolo e leggero, quindi occorre usare delle attenzioni per non sprecarlo.
La scelta dell'aiuola di semina è determinante per la riuscita della coltivazione: il terreno deve essere sciolto e fine, privo di qualsiasi elemento che possa offrire anche una minima resistenza alla crescita verticale (in profondità) della radice. Infatti, al minimo ostacolo la radice tende a biforcarsi. Questo, ovviamente, porta ad un rilevante scadimento sia estetico che qualitativo del prodotto finale.

A sinistra semi di carota Berlicum, a destra i semi collocati su linee alla profondità di 2-3 mm. E' anche possibile seminare a spaglio, spargendo i semi in modo omogeneo su un'aiuola larga al massimo 100 cm. Dopo l'emersione delle piantine, quando sono altre circa 3 cm, è necessario diradarle lasciando le migliori alla distanza minima di 5-6 cm tra una e l'altra.

L'aiuola di semina va lavorata profondamente tanto più quanto la carota è di varietà lunga. La vangatura facilita la creazione di un'aiuola rialzata rispetto al terreno circostante, e questa è una condizione necessaria per qualsiasi ortaggio, per evitare ristagni d'acqua attorno ai piedi delle piante. Create attorno all'aiuola un bordino rialzato 4-5 cm: è sufficiente battere tutta la parte interna dell'aiuola ma non i bordi, per creare un piano abbassato. Questo piano deve essere livellato con la maggiore precisione possibile. Per ottenere ciò, riempite l'aiuola con dell'acqua (che sarà trattenuta dai bordini) e osservate se, mentre si asciuga, si creano zone più alte asciutte e avvallamenti. Spianate al meglio con una cazzuola e ripetete finché, versando acqua, questa si distribuisce e si asciuga in modo uniforme.
Dimensioni dell'aiuola
L'aiuola de essere larga al massimo 100-120 cm, in modo che, collocandovi alla sua destra o alla sua sinistra, potete lavorare agevolmente fino al suo centro. La lunghezza dell'aiuola, invece, non ha limiti e dipende da quante carote volete coltivare


1- Dopo la semina battete il terreno con una mattonella per interrare i semi di 2-3 mm. Se avete seminato a spaglio, spolverate della sabbia fine sopra i semi e poi battete. 2 - Innaffiate con un polverizzatore jn  modo che l'acqua non sposti i semi dalla loro collocazione. 3 - Disponete un cartellino con il nome della varietà e la data di semina.

Su questo terreno perfettamente  livellato potete procedere alla semina, su righe o a spaglio.
Semina su righe
Tracciate sull'aiuola dei piccoli solchi, paralleli e profondi circa 5 mm, alla distanza di 7-10 cm tra loro. Potete usare un coltellino. Per tracciare solchi ben dritti e paralleli aiutatevi con la guida di una piccola tavola appoggiata sul terreno. Non è indispensabile per la buona riuscita della coltivazione, ma anche l'occhio vuole la sua parte e le file ben ordinate danno sempre un'impressione di professionalità che si riverbera anche sul giudizio di qualità.
Fate cadere nei solchi i semi lasciandoli scivolare fra le dita, lasciando che si dispongano a una distanza media di 4-5 mm uno dall'altro. Potete interrare i semi battendo una mattonella sulle file di solchi, in modo che il terreno torni a spianarsi.
Semina a spaglio
Sul terreno livellato lasciate cadere i semi in modo che si dispongano in modo omogeneo su tutta l'aiuola. Considerando la caratteristiche dei semi, l'operazione non è affatto agevole. Infatti i semi, oltre ad essere finissimi, sino dotati di minuscoli uncini, praticamente invisibili, ma sufficienti a far sì che sia piuttosto difficile separarli nei piccoli grumi che si formano. Per ovviare miscelate i semi con della sabbia finissima e asciuttissima, in quantità pari almeno a dieci volte il loro volume, mescolate bene a lungo e poi spargete questo miscuglio.
Per ricoprire i semi mettete altra sabbia asciutta in un setaccio, tipo uno scolabrodo: scuotendolo, lasciate cadere uno strato molto fine, non più alto du due-tre millimetri, sui semi. Battete poi con una mattonella in modo da fissare la copertura e i semi.


CARACAS F1. 10/12 cm precoce, radice ottusa, rossa, senza cuore duro. Per la coltivazione forzata e stagionale. (Catalogo Baumaux)

Prima innaffiatura
Subito dopo la semina è necessario innaffiare, ma la prima innaffiatura va fatta con delicatezza perché i semi sono leggerissimi e una azione troppo violenta dell'acqua li porterebbe a galla al di sopra della copertura, oppure li trasporterebbe creando zone con accumuli di semi e zone vuote. Quindi la prima innaffiatura deve essere abbondante ma va fatta con un nebulizzatore o spruzzatore a getto finissimo.

FRIANDISE Incredibile sapore di carota molto dolce. Ricca di carotene, questa è una varietà giapponese di carota, 18/20 cm cilindrica ha leggermente punta arrotondata, uniforme colore intenso, cuore arancione. Il fogliame raggiunge i 60 cm di altezza. (Catalogo Baumaux)

mersione
La germinazione avviene dopo un periodo piuttosto lungo, dai 20 ai 30 giorni a seconda della varietà e se la temperatura si mantiene su valori di 25-30 °C. Per abbreviare il tempo di emersione è possibile bagnare i semi, un paio di giorni prima della semina, con acqua tiepida.

GIALLA F1 MELLO YELLO. Ibrido giallo con lunghe radici molto omogenee, regolari di forma cilindrica, lunghe 18 cm. Una varietà di sapore forte, molto aromatico con colori brillanti, medio-tardiva, buona conservazione invernale, da usare cruda o cotta. (Catalogo Baumaux)

Diradamento
Quando le piantine sono alte 3-4 cm si procede al diradamento, cioè si eliminano tutte le meno belle lasciando solo le migliori, alla distanza minima di 8-12 cm tra l'una e l'altra. In presenza di due piantine vicine, come può accadere spesso, queste possono avere le radici intrecciate sicché, estirpandone una, viene via anche l'altra. Quindi, quando si tira via una pianta, mettete il dito dell'altra mano alla base di quella vicina, premendo il terreno, in modo che rimanga al suo posti. In ogni caso dopo il diradamento va fatta una innaffiatura abbondante delle piantine rimaste in modo che l'acqua vada a compattare nuovamente la terra le radici,

BIANCA A COLLETTO VERDE HORS TERRE (Catalogo Baumaux)
Clima e terreno preferiti
La carota si adatta a diverse condizioni climatiche, anche se preferisce i climi temperati. La temperatura ottimale per la crescitaIl e la produzione è di 15-20 gradi. Al di sotto dei 6 gradi la crescita si arresta. Le carote coltivate con la temperatura di crescita adatta, cioè mediamente 10 gradi, producono radici più lunghe e colorate rispetto a quelle coltivate a temperature da 25 gradi in su. Il terreno preferito è quello soffice, sciolto e profondo, letamato l'anno precedente, con pH da 6 a 7.

BIANCA DI KUTTINGEN. Varietà svizzera di crescita tradizionale, rustica e rapida. Radice bianca, lunga, ben sostenuta, carne fine e aromatica. (Catalogo Baumaux)

Concimazione
La concimazione deve essere abbondante, ma non va interrato letame fino ad almeno sei mesi prima della messa in opera della coltivazione di carote. In effetti, queste vanno seminate su un terreno letamato l'anno precedente, quindi a seguito di coltivazioni di pomodori, peperoni, angurie, meloni, e altro varietà che richiedono letamazioni abbondanti.
La carota trae giovamento dalla distribuzione sul terreno, in pre-semina, (una settimana prima) di fertilizzanti a base di azoto, fosforo, potassio  e anche calcio. In effetti, in un piccolo orto si può usare un comune concime granulare da orto, in ragione di un piccolo pugno per metro quadrato, passando poi il rastrello per interrarlo. L'azoto aiuta la formazione di carotene o provitamina A, mentre fosforo e potassio migliorano l'accrescimento e la colorazione, come anche il sapore, delle radici.

ROTHILD  molto ricca di carotene. Sapore gusto eccezionale, lunga radice color rosso intenso, leggermente conica, ricca di succo, adatta al rimessaggio invernale (Catalogo Baumaux)
Irrigazione
La carota richiede una irrigazione costante durante tutto il ciclo vegetativo. E' indispensabile soprattutto nei mesi caldi, quando la siccità provoca deformazioni e spaccature delle radici.

NUTRI-RED. Ricca di beta carotene, radice lunga 22 cm, conica, rosso porpora. Si consuma solo cotta, ma ha un sapore unico. Una varietà molto popolare negli Stati Uniti. (Catalogo Baumaux)
Rotazione e consociazione
Le carote non vanno coltivate sullo stesso terreno, a seguire aglio r cipolla, barbabietole, rape e altre piante della famiglia delle ombrellifere.
Si possono consociare le carote seminando a file alternate ravanelli, spinaci, lattuga o basilico. In genere tutte le aromatiche, coltivate trac le carote, aiutano a tenere lontana la mosca della carota.

SUGARSNAUX 54. Colore arancio, molto dolce e scuro. Per il suo sapore molto delicato è la varietà ideale per uno spuntino e sostituisce le barrette di cioccolato. Ottima anche in cucina: insalata, tagliuzzata, cotta, in purè, ecc. (Catalogo Baumaux)
La raccolta
La raccolta si fa a partire da 70-120 giorni dalla semina, a seconda della varietà e delle condizioni climatiche. Si possono lasciare nel terreno, ma non troppo a lungo altrimenti diventano legnose. Possono essere estirpate con facilità dai terreni leggeri e sabbiosi, semplicemente tirando il cespo fogliare. In caso di difficoltà , che potrebbero insorgere con le varietà lunghe, smuovete il terreno con un forcone, tenendo i denti a debita distanza dalle radici.
Le carote mezze lunghe dovranno avere una lunghezza di 14-16 cm, mentre quelle lunghe di 20-24 cm.
Una produzione media e regolare è di circa 3 kg per metro quadrato.


ESKIMO F1. Questa è la varietà più tollerante a freddo (fino a -10 ° C.) , può essere lasciata in terra fino a marzo in terreni leggeri. Radice cilindrica, 16/18 cm di lunghezza, buon colore, deliziosa e gustosa. (Catalogo Baumaux)

CAROTA HYBRID F1 SATURNO. E’ un nuovo ibrido, precoce, di tipo Nantese, ottenuto in Francia dopo lunghi e pazienti studi. Le radici sono molto omogenee, lunghe cm. 18-20, armoniosamente formate senza colletto verde; sono di ottima presentazione e colorazione sia interna sia nella parte esterna.  (Catalogo Ingegnoli)

Malattie e parassiti
Le principali malattie sono i vari marciumi, che intervengono per vari motivi, tra i quali le lesioni che si possono apportare alle carote in fase di scerbatura, la presenza di letame fresco nel terreno, o la contaminazione del terreno stesso da colture precedenti.
Tra i parassiti animali, oltre ai piccoli mammiferi e roditori come topi e conigli selvatici, i maggiori danni possono essere apportati dalla mosca della carota.
Nel primo caso è importante recintare l'orto con essenze fitte e possibilmente spinose, oltre a predisporre eventuali trappole. I topi sono particolarmente sensibili all'aroma della ruta, verso cui hanno una spiccata avversione, quindi si possono tenere lontani piantando qualche esemplare qua e là nell'orto.



CAROTA HYBRID F1 - NANDOR. Carota del tipo Nantese, cioè mezza lunga (18-20 cm.), perfettamente cilindrica, liscia, di color rosso vivo; assolutamente senza cuore e senza colletto verde. Questa eccezionale varietà è indicata per semine primaverili-estive, per raccolta, rispettivamente, in estate ed in autunno, raccolta che può protrarsi, a seconda della latitudine, fino alla primavera successiva grazie alla sua particolare tenuta in campo. La raccolta può avvenire in modo scalare.  (Catalogo Ingegnoli)





Iscriviti alle News di Coltivare l'orto

Verrai subito reindirizzato alla pagina per scaricare tutti gli ebook gratuiti disponibili



CAROTA MEZZA LUNGA NANTESE 2. Precoce, senza cuore, cilindrica, di media grossezza. (Catalogo Ingegnoli)





CAROTA RUBROVITAMINA  Lunga. Radice di grosse dimensioni, a forma tronco/conica di colore rosso intenso, ricca di Carotene e di vitamina B. Varietà precoce e di elevata produzione, è indicata sia da mercato sia per l’industria conserviera e farmaceutica. (Catalogo Ingegnoli)


CAROTA FLAKKEE. Voluminosa, ottusa con punta terminale allungata. Fogliame resistente anche ai calori estivi. (Catalogo Ingegnoli)


La mosca della carota
Solitamente individua le piante da attaccare volando piuttosto bassa, a 35-40 cm dal suolo. Le aiuole si possono proteggere dimensionandole piuttosto strette con una protezione (cannucciato o altro) alta almeno 40 cm disposta attorno. Le mosche sono costrette a sorvolare ad una altezza,, da cui non percepiscono la presenza delle piante. Nei casi più disperato si può proteggere l'aiuola stendendovi sopra un telo di tessuto non tessuto, che lascia passare luce ed aria ma non i parassiti. Questo però va disposto fin dall'inizio, già subito dopo la semina.





CAROTA HYBRID F1 DEEP PURPLE. E’ una nuova varietà di carota che unisce in sé oltre alle normali grandi qualità gustative e salutari della carota tradizionale anche la grande quantità di antociani che sono molto utili, grazie al loro potere antiossidante, a combattere i radicali liberi. Si consuma preferibilmente cruda in insalata oppure poco cotta per non perdere il suo bel colore e le sue proprietà. (Catalogo Ingegnoli o catalogo Baumaux)
SEMPRE PRESENTI SUL TUO CELLULARE
Nella pace del tuo orto...
mentre l'insalata cresce...
TIENITI INFORMATO!
TROVI UTILE QUESTO SITO? ALLORA...
SCARICA L'APP
GRATUITA
App-Store o Google Play (riconoscimento automatico).
Sarai sempre aggiornato su tutte le novità, nel momento stesso in cui vengono messe in rete.
Puoi scaricare l'App FeedReady che segnalerà sul tuo dispositivo mobile tutte le novità. Una volta scaricato FeedReady ti verrà chiesto di inserire il link. Devi digitare:
https://www.orto.one/x5feedready.xml
Se questo link non ti viene chiesto immediatamente, seleziona di nuovo l'App Feedready e lo potrai inserire.
Da quel momento sarai collegato IN TEMPO REALE a tutte le nostre attività.
Buon orto a tutti !!!
Torna ai contenuti | Torna al menu