Erbe spontanee dell'orto - Coltivare l'orto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Erbe spontanee dell'orto

Antologia > Tutti gli argomenti > Erbe spontanee dell'orto
Erbe spontanee dell'orto



Le erbe infestanti sono tenaci e determinate nel conseguire lo scopo di tappezzare le nostre coltivazioni soffocando le piantine coltivate che, essendo meno rustiche, soccombono nella competizione per lo spazio, la luce e l'aria. Un po' di astuzia può aiutarci a competere più efficacemente con la loro prepotenza






Molti si chiedono quale sia il pH del proprio terreno, e se la cattiva riuscita di alcune coltivazioni possa dipendere da questo.  In effetti ci sono ortaggi che riescono meglio su terreni acidi o tendenti all’acido (pH inferiore a 7) ed altri su terreni alcalini (pH superiore a 7)


Spesso nell’orto si creano degli spazi inutilizzati, sia per la particolare conformazione del terreno che per le caratteristiche: sotto un albero, all’ombra di un muro, intorno alla fontanella, dietro il casotto degli attrezzi. Questi spazi possono essere occupati proficuamente facendovi crescere le erbe aromatiche

Il cardo mariano è una pianta officinale, che cresce spontaneamente. E’diffuso in tutta l’area mediterranea anche se cresce più frequentemente al sud, dove può diventare anche invadente. Lo si trova lungo le strade ed i corsi d’acqua, nei prati incolti e attorno ai ruderi di vecchie costruzioni.


Come provato dalle risultanze di molti studi archeologici, il chenopodio è stato impiegato per uso alimentare fin da tempi immemorabili. La varietà più comune è il Chenopodium album, dai cui semi gli atzechi ricavavano una farina. Ancora oggi si può confezionare dell’ottimo pane usando farina di chenopodio.

La Portulaca (Portulaca oleracea) detta anche erba porcellana, è una pianta succulenta annuale originaria dell'America meridionale, diffusissima nei nostri orti dove cresce spontaneamente. Dalla base si dirama in fusti rossastri e carnosi, con un portamento strisciante, per cui le varietà coltivate in floricoltura possono essere usate anche come piante tappezzanti. Le foglie sono verde chiaro, cilindriche, succulente.

La fitolacca (Phytolacca americana L.) è una pianta spontanea molto vistosa, comunemente chiamata anche cremesina o uva turca. E' diffusa in tutta l'Italia ed è molto riconoscibile per i caratteristici grappoli penduli che portano piccole bacche carnose.



 
La gramigna è uno dei peggiori infestanti, per la difficoltà di eliminarla. E' una graminacea perenne a sviluppo estivo. Si diffonde particolarmente nei terreni poco lavorati, nei vigneti e nei frutteti. E' presente in tutta la penisola, e risparmia solo le zone poste a nord dei confini della Val Padana, dove pure è presente ma produce meno danni




Torna ai contenuti | Torna al menu