Concimi - Coltivare l'orto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Concimi

Antologia > Tutti gli argomenti > Concimi
Concimi



Durante la vangatura è buona norma distribuire del letame maturo e interrarlo mentre si rivolta il terreno.  Normalmente il letame è una mescolanza di deiezioni liquide e solide degli animali di allevamento, mista al materiale della lettiera (paglia o simili). Però esiste una buona varietà di animali da allevamento, dai bovini ai suini agli ovini e fino ai volatili. Quali sono le caratteristiche dei  diversi letami?




La concimazione corretta dei pomodori è necessaria per avere una buona produzione. Vanno evitati gli squilibri. Ogni intervento di concimazione è diverso nella formula, e va fatto nel momento in cui la pianta ha maggiormente bisogno di particolari elementi nutritivi




Lo stallatico pellettato è un prodotto adatto alla concimazione di fondo dei terreni, per qualsiasi tipo di coltivazione. Viene venduto in sacchetti di plastica di peso vario, dai 5 kg ai 25 kg. E’ adattissimo alla concimazione di orti e giardini, può essere usato anche nei vasi. Evita l’uso di fertilizzanti chimici e apporta al terreno humus contribuendo a riequilibrare il pH (l’acidità del terreno).




Consumando quotidianamente frutta e verdura assicuriamo al nostro organismo un giusto apporto di sali minerali, fibre, vitamine. L’AIRC (Associazione per la ricerca sul cancro) raccomanda di inserire almeno cinque porzioni tra frutta e verdura nella dieta giornaliera. In questi alimenti, però, e specialmente nelle verdure, si può nascondere il pericolo di una presenza eccessiva di nitrati.


 
Se abbiamo avuto la fortuna di poterci procurare del letame per il nostro orto, la prima cosa cosa che possiamo chiederci è: come lo uso? Per non sprecare un materiale sempre più raro e prezioso occorre sapere quando si usa, come si usa e in quale quantità si usa. Il quando e il come hanno una sola risposta, mentre il quanto è assai variabile, secondo il tipo di ortaggio. Ci sono ortaggi che ne richiedono grando quantità, mentre altri preferiscono non riceverlo.




 
C’è un fertilizzante che sarebbe bene utilizzare ogni volta che si fa la lavorazione profonda del terreno, o vangatura, perché oltre alle sue proprietà fertilizzanti è un ottimo “ripuliture” del terreno. La maggior parte degli insetti terricoli, quelli che mangiano le radici delle nostre piantine, vengono allontanati o eliminati. Questo concime è la calciocianamide.


Si fa un gran parlare di concimi, fino a confondere notevolmente le idee ai meno esperti. In effetti, possiamo dividerli in due grandi categorie, quelli biologici o naturali, e quelli chimici. I primi sono ottenuti con processi legati alla natura come per esempio le deiezioni animali. I secondi, invece, con pprocedimenti chimici. In ogni caso la loro efficacia deriva dal contenuto di tre soli elementi principali: azoto, fosforo e potassio.

La concimazione fogliare è una tecnica di nutrizione delle piante che sfrutta la loro capacità di assorbire acqua e sali minerali attraverso le foglie. Bisogna tenere conto che le piante sono portate naturalmente a nutrirsi attraverso le radici:  i quantitativi di nutrienti somministrabili attraversi le foglie sono più bassi, anche se molto efficaci.


L’urea è un composto azotato, usato in agricoltura come concime. Si tratta di un prodotto a metà tra il chimico e l’organico: in effetti, pur essendo un prodotto organico, viene ottenuta con procedimenti chimici.
 

 

Una difficoltà che molti segnalano, quando decidono di dedicarsi al compostaggio domestico, è che i rifiuti messi nella compostiera vanno in putrefazione, emanano odori nauseanti e attraggono mosche e moscerini (per non dire dei topi).
SEMPRE PRESENTI SUL TUO CELLULARE
Nella pace del tuo orto...
mentre l'insalata cresce...
TIENITI INFORMATO!
TROVI UTILE QUESTO SITO? ALLORA...
SCARICA L'APP
GRATUITA
App-Store o Google Play (riconoscimento automatico).
Sarai sempre aggiornato su tutte le novità, nel momento stesso in cui vengono messe in rete.
Puoi scaricare l'App FeedReady che segnalerà sul tuo dispositivo mobile tutte le novità. Una volta scaricato FeedReady ti verrà chiesto di inserire il link. Devi digitare:
https://www.orto.one/x5feedready.xml
Se questo link non ti viene chiesto immediatamente, seleziona di nuovo l'App Feedready e lo potrai inserire.
Da quel momento sarai collegato IN TEMPO REALE a tutte le nostre attività.
Torna ai contenuti | Torna al menu