Antiparassitari - Coltivare l'orto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Antiparassitari

Antologia > Tutti gli argomenti > Antiparassitari
Antiparassitari



Accade spesso, quando ci troviamo di fronte a una devastazione prodotta da muffe o parassiti, che ci venga detto "Il trattamento andava fatto prima". Già, bisognava pensarci prima. Però non è sufficiente pensarci, bisogna anche saperlo. Dunque, a scanso di brutte sorprese per il prossimo periodo invernale e la prossima primavera, ecco alcuni interventi preventivi che andrebbero attuati adesso






Ci sono alcuni trattamenti che vengono eseguiti quasi sempre sulle coltivazioni, anche negli orti, tanto più che sono consentiti in agricolturaa biologica. Si tratta di prodotti che non entrano nel circolo della pianta e possono essere eliminati con il lavaggio, o con un  temppo di carenza molto breve.






Esistono molti modi ecologici per combattere gli afidi, cioè quelle minuscole macchioline generalmente nere che compaiono sui germogli più succosi e indifesi dei nostri ortaggi. Abbiamo già parlato dell’utilizzo del macerato di ortica, che tuttavia necessita di qualche giorno per essere disponibile. Qualche volta però può essere necessario rispondere urgentemente…





Chiunque si sia cimentato nella coltivazione dell’orto, ma anche del giardino, avrà farro esperienza di un insetto fastidiosissimo e dannoso, la cimice. Quella che infesta le piante si chiama Palomena vividissima, per il caratteristico colore verde vivo dalla funzione mimetica. Si nutre della linfa delle piante pungendole, e aspirando la linfa. Con questa operazione, oltre a danneggiare la pianta con le punture e la sottrazione del liquido vitale, la cimice si fa anche vettore di virus e infezioni fungine.





Esistono diverse varietà di vespe scavatrici, ma le più comuni sono due, la Vespula germanica e la Vespula vulgaris. Questa seconda è più piccola, con un corpo che può raggiungere 1 2 cm di lunghezza. Si tratta di due specie pericolose perché, se disturbate, diventano aggressive. Contrariamente alle comuni api, con cui non vanno confuse, le vespe hanno mandibole molto efficaci, capaci di strappare anche pezzi di carne, come potranno testimoniare tutti gli amanti del barbecue.




Tra i rimedi biologici più efficaci per la lotta ai parassiti dell’orto, si afferma un preparato composto da tre essenze spesso usate singolarmente. L’unione di aglio, cipolla e peperoncino, in una ricetta che proviene dagli USA e prende il nome di Horganic Hot Spray, sembra dare risultati brillanti contro la maggior parte dei parassiti.



La peronospora è la malattia fungina più frequente tra le piante dell’orto, del giardino e del frutteto. Per alcune come il pomodoro, la patata, la vite e la rosa è assolutamente la malattia principale e la più pericolosa. Dopo molti tentativi di contrasto, nel 1885 venne messa a punto la poltiglia bordolese, cioè solfato di rame addizionato con calce spenta. Però anche questo rimedio, usato universalmente, ha solo effetto preventivo: occorre assolutamente evitare che la malattia aggredisca le piante

 
Se avete prodotto da soli le sementi per il vostro orto, prima di imppiegarle è bene sottoporle a una disinfezione. Ciò va fatto particolarmente per le sementi di Solanacee (pomodoro, melanzana, peperone e patata) e per quelle delle Cucurbitacee (anguria, melone, cetriolo).
Torna ai contenuti | Torna al menu